Notizie

IMPRESE EPICHE: DANISE E
I 10 KG DI RISOTTO GOURMET

Curare in maniera perfetta la cottura, l’equilibrio e l’impiattamento di un risotto è di per sé un’opera che richiede una mano professionale di alto livello e ben allenata, quando si cucina per un piccolo numero di clienti.
Diventa un’impresa quando lo si deve fare per grandi numeri di persone e lo diventa ancora di più se si lavora in una cucina esterna e non in quella abituale.
Il risotto, si sa, è un banco di prova che viene superato a pieni voti solo da una cerchia ristretta di cuochi bravissimi e spesso stellati.
Non si è certo spaventato Antonio Danise, l’Executive Chef di Villa Necchi alla Portalupa di Gambolò (PV), quando è stato chiamato a partecipare il 25 e 26 luglio ad uno dei "Weekend del Gusto", iniziativa ideata dal pluristellato Carlo Cracco e organizzata dall'Associazione Maestro Martino. La location è stata la suggestiva Villa Terzaghi a Robecco sul Naviglio e le aspettative erano tante visto il livello dei partecipanti, non si tratta infatti di una sagra ma di un evento che vuole valorizzare i prodotti territoriali.

Antonio Danise, cavallo di razza della ristorazione italiana, docente all’alberghiero e coach della NIC, la Nazionale Italiana Cuochi, con la quale ha conquistato un prestigioso palmares di vittorie, ha letteralmente conquistato colleghi e pubblico con il suo risotto preparato con l’eccellente Carnaroli Riserva San Massimo, Confettura di Cipolle di Breme, Limone e salsa al gorgonzola Arioli.

“Il piatto nasce dalla volontà di valorizzare i prodotti tipici del Parco del Ticino e della Lomellina” ha raccontato Danise “L’utilizzo della Cipolla di Breme rispecchia i canoni attuali della sostenibilità in quanto abbiamo utilizzato la parte nobile per realizzare la confettura e la parte di scarto, la buccia per realizzare una polvere. Nulla è andato sprecato anche perché la cipolla di Breme viene prodotta in pochissime quantità e non è facile reperirla”.

Cottura perfetta e grande armonia di sapori, il risotto è andato a ruba, al punto che si è dovuto replicare il piatto rispetto alle previsioni. “Abbiamo ripetuto 3 volte la preparazione” ha dichiarato lo Chef per niente provato ma soddisfatto “Ne abbiamo realizzati 10 kg e abbiamo esaurito tutte le scorte disponibili!”

Grande successo anche per tutti gli altri partecipanti che, ognuno con la sua specializzazione, hanno dato veramente il massimo per la riuscita della manifestazione che replicherà con un nuovo appuntamento il 5 e 6 settembre.
A Villa Terzaghi hanno cucinato, impiattato, preparato pizze e gelati gourmet: Rigels Tepshi, Daniel Canzian, Lucia Tellone, Lorenzo Lavezzari, Franco Stoppa, Antonello Egizi, Massimiliano Scotti, Giancarlo Timballo e i Magnifici del Gelato.

www.facebook.com/1375047226095860/photos/a.13...